Le ragioni della comparsa dei papillomi

piccoli papillomi sul corpo

La ricerca delle cause dei papillomi è di grande preoccupazione per gli specialisti. La diffusa prevalenza del papillomavirus umano (HPV) e l'aumento della frequenza di rilevamento di neoplasie con proprietà oncogene richiedono un'attenzione particolare da parte dei professionisti e del lavoro educativo tra le persone. Le crescite del papillomavirus umano sul corpo sono più spesso rilevate nelle persone giovani e di mezza età, ed è estremamente importante trattarla come una malattia e non rifiutare il trattamento. Verruche e papillomi possono essere pericolosi, specialmente alcuni ceppi ad alto rischio oncogeno.

Segni di infezione da papillomavirus umano durante la pubertà sono rilevati nel 15-30% delle donne. Circa la stessa quantità di HPV nella popolazione maschile. Gli esperti ritengono che nei primi anni dell'inizio delle relazioni sessuali attive, il papillomavirus sia infetto, che è nei tessuti da molto tempo senza alcun sintomo. Sotto l'influenza di fattori di stress, quando la pelle e le mucose sono danneggiate, l'agente patogeno viene attivato e iniziano a comparire attivamente papillomi, verruche e condilomi.

Le ragioni principali per la formazione di papillomi

Non un solo medico sarà in grado di dire esattamente cosa causa i papillomi. Troppi fattori possono provocare. Ma la ragione principale dei papillomi è l'attivazione o la penetrazione primaria dell'HPV nel corpo umano.

papillomi pendenti sulla palpebra

Il gruppo del papillomavirus comprende un gran numero di virus correlati. Hanno la capacità di trasformarsi in tumori cancerosi, ma ancora una volta - sotto l'influenza di fattori sfavorevoli:

  • una forte diminuzione dell'immunità;
  • fare sesso con partner che hanno già verruche virali anogenitali;
  • frequenti danni alla pelle e alle mucose;
  • contatto di papillomi con raggi ultravioletti;
  • l'insorgenza di disturbi ormonali e lo sviluppo di malattie endocrine.

Una persona potrebbe non essere consapevole della presenza del papillomavirus nel corpo per molti anni. Ma se compaiono papillomi, è necessario sottoporsi a un esame completo per stabilire il tipo di virus, valutare il grado della sua oncogenicità e decidere ulteriori tattiche di trattamento.

Fattori di rischio per i papillomi:

  • frequente cambio di partner sessuali e inizio precoce dell'attività sessuale;
  • contatto intimo con persone che hanno segni di papillomatosi genitale;
  • violazione della microflora intestinale, presenza di malattie che sopprimono l'attività del sistema immunitario;
  • lo sviluppo di stati di immunodeficienza;
  • avitaminosi;
  • insolazione eccessiva;
  • disturbi ormonali associati sia al decorso di una certa malattia che ai processi naturali: gravidanza e menopausa.

Come viene infettato l'HPV

Con le forme cutanee di infezione da papillomavirus umano, l'infezione si verifica principalmente attraverso i contatti domestici. Questo fatto è confermato dai casi in cui si verificano focolai della comparsa di verruche quando si utilizzano articoli per l'igiene personale comuni, articoli per la casa. I più sensibili sono i bambini in età prescolare e scolare. Hanno un sistema immunitario immaturo, che li rende più inclini a sviluppare verruche sulle mani e sul corpo.

Le verruche genitali e i papillomi vengono trasmessi attraverso il contatto intimo. È anche possibile la trasmissione non sessuale dell'infezione da papillomavirus umano. Le verruche genitali possono provocare la diffusione dell'HPV nella cavità orale e causare papillomatosi respiratoria.

I papillomavirus infettano l'epitelio stratificato squamoso, il che spiega la localizzazione dei papillomi principalmente nell'area dell'epidermide e delle mucose. Come risultato di cambiamenti patologici, i tessuti iniziano a crescere con la trasformazione in scaglie di cheratina senza nucleo e organelli citoplasmatici.

Gradualmente, il virus penetra nell'epitelio basale attraverso microdanni all'epidermide e alle mucose. Una persona riceve facilmente tali lesioni nella vita di tutti i giorni, senza prestare particolare attenzione a crepe e tagli. E sono proprio il fattore che provoca la penetrazione del papillomavirus nel corpo e lo sviluppo dell'autoinfezione (durante la rasatura).

Dopo l'ingresso del papillomavirus, il processo di differenziazione nelle cellule dell'epidermide viene interrotto, specialmente per lo strato spinoso, dove il DNA virale viene sintetizzato più attivamente. L'HPV colpisce principalmente la pelle e le mucose dell'area anogenitale. Meno comunemente, il papillomavirus copre i tessuti delle vie respiratorie e della cavità orale, la congiuntiva degli occhi.

Manifestazioni cliniche del papilloma

Il periodo di incubazione può durare fino a un anno, ma in media sono necessari 3 mesi. Se i papillomi sono provocati da un virus ad alto rischio oncogeno, la displasia maligna si forma entro 5 anni o più. Il paziente ha il tempo di rimuovere le neoplasie prima che il tessuto si magnetizzi.

Nella maggior parte dei casi, l'infezione da papillomavirus non si manifesta, ma rimane sotto forma di manifestazioni precliniche. I sintomi dipendono in gran parte dalla posizione delle neoplasie. I papillomi della pelle, che sono un difetto estetico e praticamente non causano alcun disturbo, sono i più facili da procedere. Se il papilloma è grande, è facile ferire e, in questo caso, il tumore può infiammarsi e sanguinare. Ma anche se le escrescenze papillomatose non sono danneggiate, è meglio rimuoverle tempestivamente per eliminare completamente il rischio di malignità dei tessuti sotto l'influenza di fattori sfavorevoli.

papillomi multipli sul corpo

I papillomi genitali si distinguono per vivide manifestazioni cliniche. In primo luogo, sulla mucosa compaiono piccole escrescenze papillari color carne, ma gradualmente crescono e si trasformano in formazioni che assomigliano esteriormente al pettine di un gallo o alle infiorescenze di cavolfiore. L'essudato si accumula costantemente tra i papillomi nell'area genitale, i tessuti sono in uno stato umido per lungo tempo, sono facilmente danneggiati durante l'attrito contro la biancheria intima oi contatti intimi. Inoltre, appare gonfiore della mucosa, si verifica la formazione di un infiltrato infiammatorio.

Le papille papillomatose sono ricoperte dall'alto da epitelio multistrato, mentre si manifesta iperplasia dello strato basale. Le verruche genitali compaiono più spesso nei punti di attrito della pelle: il frenulo delle labbra, il clitoride, il perineo, l'ingresso della vagina. Negli uomini, i papillomi genitali sono localizzati principalmente nel prepuzio. Le neoplasie possono comparire nell'uretra e nelle parti distali dell'uretra, causando sintomi di uretrite e forte dolore durante la minzione.

La crescita attiva dei papillomi genitali è osservata con disturbi ormonali nelle donne in gravidanza che soffrono di una diminuzione fisiologica dell'attività del sistema immunitario. Dopo il parto, le neoplasie di solito scompaiono da sole. Le verruche genitali giganti comprimono fortemente il tessuto sano e contribuiscono alla loro distruzione.

Principi di trattamento

Prima di scegliere i metodi per il trattamento dell'HPV, è necessario stabilire almeno approssimativamente perché compaiono i papillomi e cosa provoca frequenti ricadute della malattia. Viene incoraggiato un approccio integrato alla scelta dei metodi di trattamento. Gli specialisti prestano particolare attenzione al rafforzamento del sistema immunitario. A tale scopo vengono prescritti agenti antivirali con proprietà immunocorrettive.

Il trattamento delle infezioni da papillomavirus dovrebbe includere non solo la rimozione del tumore stesso, ma anche la correzione degli stati di immunodeficienza e l'eliminazione dei fattori che contribuiscono all'iperplasia tissutale. Particolare cautela è causata dai papillomi urogenitali in combinazione con malattie ginecologiche e veneree trasmesse attraverso contatti intimi non protetti.

La terapia conservativa include necessariamente l'assunzione di immunomodulatori e farmaci antivirali. Per aumentare l'efficacia del trattamento, gli specialisti selezionano i farmaci su base individuale. I farmaci antivirali con proprietà immunostimolanti inibiscono l'ulteriore crescita del papillomavirus e dei processi iperplastici nelle cellule epiteliali e nelle mucose.

Trattamenti distruttivi

La distruzione dei papillomi può essere chimica (usando acido tricloroacetico o farmaci speciali) e fisica (coagulazione laser, elettrochirurgia, metodi a onde radio, crioterapia). Il medico seleziona un metodo specifico per rimuovere le escrescenze papillomatose, tenendo conto della posizione del tumore, del numero di neoplasie, del ceppo HPV e di altri fattori importanti.

I metodi distruttivi per rimuovere i papillomi sono combinati con l'uso di agenti antivirali e terapia immunocorrettiva. L'asportazione chirurgica con un bisturi viene eseguita solo con papillomi di grandi dimensioni e sospetto di malignità dei tessuti o se ci sono controindicazioni alle tecniche chirurgiche minimamente invasive.

Prevenzione della comparsa di papillomi

Quando l'azione dei fattori predisponenti viene eliminata e viene eseguito il corso del trattamento antivirale, il rischio di ricomparsa dei papillomi dopo la loro rimozione è minimo. Per prevenire il ripetersi della malattia, si raccomanda di evitare lesioni alla pelle e alle mucose e, in caso di danni, un trattamento antisettico immediato e l'uso di agenti per la guarigione delle ferite.

È inoltre necessario proteggere il più possibile dalle malattie sessualmente trasmissibili e dalle patologie uroginecologiche associate, che spesso provocano l'attivazione del papillomavirus umano. Con l'aiuto dei metodi disponibili, incluso l'indurimento, è possibile mantenere l'attività necessaria del sistema immunitario, che inibisce la riproduzione attiva dell'HPV. È importante aderire ai principi di una dieta sana, poiché lo stato di immunità dipende in gran parte dalla qualità della dieta.