Modi di trasmissione del virus del papilloma

Il papillomavirus umano (HPV) è un microrganismo patogeno che provoca una proliferazione anormale delle cellule epiteliali e provoca la formazione di tumori benigni. I cambiamenti causati da una tale infezione sono potenzialmente pericolosi, poiché rischiano di trasformarsi in tumori maligni.

In totale, ci sono più di duecento tipi di agenti patogeni nel gruppo papillomavirus. Questa diversità provoca la comparsa di neoplasie di varie forme, comunemente chiamate verruche, papillomi e condilomi.

L'HPV merita un'attenzione speciale quando viene rilevato nelle donne. L'infezione da ceppi altamente oncogeni del virus è un rischio di sviluppare il cancro cervicale. Per prevenire malattie pericolose, è importante capire come viene trasmesso il papillomavirus umano.

Vie di trasmissione

La trasmissione della malattia si verifica da una persona con manifestazioni cutanee della malattia. L'infezione si trasmette per stretto contatto nella vita di tutti i giorni, durante i rapporti sessuali e da madre a figlio durante il parto naturale.

virus del papilloma umano

I modi principali per ottenere l'infezione nel corpo:

  • dopo il contatto con la pelle e le mucose di una persona infetta;
  • quando si utilizzano oggetti personali del corriere;
  • mentre si indossano i vestiti e le scarpe del paziente;
  • quando si visitano saune, bagni o docce condivise.

Il più comune è la trasmissione sessuale del virus del papilloma. L'infezione si verifica indipendentemente dal tipo di contatto, sia esso orale, vaginale o anale. L'agente patogeno entra nel corpo attraverso il minimo danno alle mucose e alla pelle. Se i papillomi si trovano sulla superficie mucosa del cavo orale, l'infezione può verificarsi con i baci o durante il sesso orale.

Spesso i virus oncogeni vengono trasmessi sessualmente. Il gruppo a rischio per questa malattia comprende persone che sono promiscue nei rapporti sessuali, non usano contraccettivi di barriera e omosessuali. Secondo le statistiche, gli uomini hanno maggiori probabilità di infettare le donne, i casi opposti vengono registrati raramente. La trasmissione sessuale dell'HPV è possibile solo se ci sono sintomi esterni del virus sui genitali.

Nelle donne, il papillomavirus umano viene trasmesso al feto per via intranatale o verticale mentre attraversa il tratto genitale. Come risultato dell'infezione, il bambino può sviluppare verruche anogenitali e verruche sulla laringe interna e sulla faringe, che interferiscono con la normale respirazione. L'infezione del bambino può verificarsi anche con l'allattamento al seno da parte di una madre malata.

La trasmissione domestica del virus del papilloma è estremamente rara. Il virus esiste nell'ambiente per un breve periodo. Quando si utilizzano articoli per l'igiene o cose di un paziente, il virus entra nel corpo di un nuovo portatore attraverso danni alla pelle.

Prerequisiti per l'infezione

Fortunatamente, l'HPV non è altamente contagioso. Affinché il papillomavirus umano possa essere infettato, una serie di fattori deve coincidere.

Condizioni per l'infezione da papillomavirus umano:

  • L'agente patogeno può penetrare in un corpo sano solo attraverso tegumenti e membrane mucose con una funzione barriera compromessa. Anche piccoli tagli, abrasioni e graffi sono la porta d'ingresso del virus.
  • Una diminuzione dell'immunità si manifesta con la soppressione della sintesi delle immunoglobuline, responsabili della difesa antivirale del corpo. Pertanto, le persone con un'immunità ridotta hanno maggiori probabilità di contrarre l'infezione rispetto a una persona resistente alle infezioni.
  • I cambiamenti nella microflora intestinale e vaginale creano condizioni ottimali per la penetrazione di agenti infettivi. L'indebolimento dell'immunità locale porta a una violazione delle funzioni protettive generali del corpo, mentre il virus del papilloma viene trasmesso con facilità.
  • Spesso i papillomi si sviluppano contemporaneamente ad altre malattie a trasmissione sessuale. Con tricomoniasi, gonorrea, ureaplasmosi e altre malattie sessualmente trasmissibili, aumenta il rischio di contrarre l'HPV.
  • Durante un'esacerbazione di malattie croniche, la suscettibilità all'HPV aumenta notevolmente.
  • Condizioni di lavoro dannose e stress influenzano negativamente la resistenza a qualsiasi malattia infettiva.

Fattori che attivano l'HPV

Va notato che il papillomavirus è presente nel corpo dell'80-90% della popolazione mondiale. La stragrande maggioranza di queste persone non è a conoscenza del proprio vettore e non mostra alcun segno sospetto in sé. Il periodo di latenza può durare da diversi mesi a decenni. I fattori che riducono l'immunità contribuiscono alla comparsa di neoplasie.

Fattori predisponenti:

  • malattie infettive trasferite;
  • gravidanza;
  • esacerbazione di malattie croniche;
  • prendendo farmaci che sopprimono l'immunità.

Nel corso della vita, una persona può essere infettata da diversi tipi di virus. Sotto l'influenza di una diminuzione delle forze protettive, i virioni iniziano a replicarsi nei nuclei delle cellule colpite, provocando così la loro divisione. Le cellule si moltiplicano intensamente e sulla superficie della pelle o delle mucose compaiono formazioni di varie forme. Se sono benigni, scompaiono da soli entro pochi mesi.

Prevenzione del papillomavirus umano

Il papilloma viene trasmesso da una persona che ha segni esterni di neoplasie, ma spesso sono sottili o non causano preoccupazione. L'infezione può essere evitata osservando misure generali non specifiche volte a impedire al virus di entrare nell'organismo in vari modi e mantenere l'immunità a un livello elevato.

vaccinazione contro il papillomavirus umano

Misure di prevenzione primaria per l'HPV:

  • trattamento di eventuali lesioni cutanee con soluzioni antisettiche;
  • l'uso del preservativo durante i rapporti sessuali;
  • avere una relazione sessuale stabile con un partner;
  • l'uso di scarpe di gomma quando si visitano saune e bagni;
  • trattamento tempestivo delle patologie somatiche;
  • indurimento;
  • dieta varia e completa;
  • attività fisica.

Il papillomavirus viene trasmesso a una persona, rimane nel suo corpo per tutta la vita e non causa la formazione di un'immunità specifica. Nonostante ciò, il rilevamento e il trattamento dell'infezione da papillomavirus è richiesto con sintomi pronunciati e non nel periodo di latenza.

Sfortunatamente, al momento, non è stato sviluppato alcun metodo per eliminare completamente l'HPV. Tutti i trattamenti mirano a migliorare le risposte immunitarie.

La questione della prevenzione e del trattamento del papillomavirus umano per le donne è particolarmente rilevante. Nei paesi sviluppati del mondo, le vaccinazioni di massa vengono effettuate tra adolescenti e donne sotto i 45 anni di età.